A+ A A-

Fiamme di Gadda, allo Stensen di Firenze, poi Bellas Mariposas e Riccardo Scamarcio per Cosimo e Nicole

  • Scritto da Il Trillo

La fondazione fiorentina Stensen rende omaggio al quarantennale della morte di Carlo Emilio Gadda, ma dedica l'ultimo mese prima dell'estate anche all'attualità, con la pellicola di Valentina D'Amico La svolta. Donne contro l'Ilva, ed a quattro anteprime presentate da Stefano Stefani.


Omaggio a Gadda nel 40° anniversario della morte
Martedì 21 maggio, ore 18 - Fiamme di Gadda. A spasso con l'ingegnere di Mario Sesti (72')
Alla presenza di Enrico Manduni, giornalista e docente di Cinema, fotografia, televisione all'Università Roma Tre
In occasione del 40° anniversario della morte, un documentario su Carlo Emilio Gadda proiettato in contemporanea con Roma, Milano e Napoli. La biografia, carica di dolore, stupore e sgomento, di un gigante della letteratura del '900. La silhouette dell'ingegnere che scelse la fucina linguistica per restituire con radicalità deflagrante e geniale le grandi tappe della nostra storia. E della nostra soggettività, scandagliando gli abissi dell'inconscio. Il film ricostruisce una passeggiata ideale dello scrittore, tra aneddoti personali, testi recitati da Sergio Rubini e le testimonianze di chi lo conobbe. Con foto e frammenti video inediti, sul fil rouge del racconto "L'incendio di Via Keplero", a cui dà voce Pino Calabrese.
I biglietti sono in vendita a € 5 alla cassa dell'Istituto Stensen, a partire dalle 17.30.

Le anteprime del Verdi vanno in città... all'Istituto Stensen
Stefano Stefani presenta quattro grandi anteprime del Teatro Verdi, ospitate dalla Fondazione Stensen. L'ultimo film sarà scelto direttamente dal pubblico in sala.
Martedì 21 maggio, ore 21 - Bellas Mariposas di Salvatore Mereu (100')
Dalle pagine di Sergio Atzeni, la cronaca di una giornata d'estate raccontata in prima persona dalla dodicenne Caterina, che vive in un appartamento fatiscente alla periferia di Cagliari. Da cui sogna però di fuggire: non vuole finire come la sorella Mandarina, rimasta incinta a tredici anni, o come Samantha, la ragazza oggetto del quartiere. Solo Gigi, un vicino di casa, merita il suo amore. Ma uno dei fratelli vuole ucciderlo. Trascorrerà così con l'amica Luna il giorno più lungo della sua vita. Tutto sembra perduto, ma dal nulla compare una strega che può leggere il futuro....
Martedì 28 maggio, ore 21 - Film scelto dal pubblico
I biglietti sono in vendita a € 7,50 alla cassa dell'Istituto Stensen, a partire dalle 20.30.

Rassegna "Ciak sul lavoro - Il lavoro si rappresenta"
Organizzata dall'Associazione Anemic per Filcams Cgil in collaborazione con la Fondazione Stensen
Lunedì 20 maggio, ore 21 - La svolta. Donne contro l'Ilva di Valentina D'Amico (60')
Alla presenza della regista
Presentato al festival di Venezia, un documentario che svela una delle realtà industriali più drammatiche e roventi del Pianeta Italia: l'acciaieria di Taranto, cattedrale dello sviluppo nata per modernizzare il Sud, trasformatasi col tempo in un mostro di malaffare. Valentina D'Amico riapre la questione, spesso ignorata o distorta: gli operai morti sul lavoro, i disastri ambientali, i processi, l'aumento dei tumori, i ricatti (meglio morire di fame o di cancro?). Un vero e proprio bollettino di guerra raccontato da una giornalista che ha raccolto le testimonianze di donne in lotta per la giustizia.
Mercoledì 22 maggio,  ore 21 - La nave dolce di Daniele Vicari (90')
Alla presenza del regista
L'8 agosto 1991 una nave partita da Durazzo giunge nel porto di Bari. È dolce perché trasporta zucchero. Ma la visione e` dantesca: un formicaio brulicante, un groviglio di corpi, migliaia di albanesi che sognano di trovare "Lamerica" sulle nostre sponde. Molti saranno rispediti indietro. Vicari racconta quel viaggio della speranza sciogliendo la massa indistinta nella storia di uomini, donne e bambini. Intrecciando immagini d'archivio a emozionanti interviste.
Venerdì 24 maggio, ore 21 - Cosimo e Nicole di Francesco Amato (100')
Alla presenza del regista e dell'attore Riccardo Scamarcio
Durante il G8 di Genova un ragazzo italiano soccorre una ragazza francese colpita alla testa da un poliziotto: e` amore a prima vista. Anticonformisti e vagabondi, Cosimo e Nicole iniziano a vivere insieme, oggi qui domani lì, per tornare anni dopo nel capoluogo ligure, dove trovano lavoro presso un ambiguo organizzatore di concerti. Quando un immigrato clandestino rimane vittima di un incidente su un ponteggio, niente per loro sarà più come prima. Premio Prospettive Italiane al festival di Roma, una storia alla Ken Loach che attraversa mezza Europa tra dinamiche di coppia, problematiche sociali, ideali dispersi e un'attenzione speciale alla scena rock italiana.
Lunedì 27 maggio ore 21 - Sta per piovere di Haider Rashid (91')
Alla presenza del regista

dal 21 al 28 maggio 2013
Fondazione Stensen, via don Minzoni 25G
FIRENZE

Fiamme di Gadda. Omaggio a Gadda nel 40° anniversario della morte
Le anteprime del Verdi vanno in città... all'Istituto Stensen
Ciak sul lavoro - Il lavoro si rappresenta


Biglietti: da 4 a 7,50 euro

@il_trillo

per scrivere a iltrillo.eu invia una mail a info@iltrillo.eu o contattaci sui nostri profili "Twitter""Facebook".