A+ A A-

Giovanni Bogani: 'L.'

  • Scritto da Enrico Zoi
Giovanni BoganiGiovanni Bogani: L.
Cult Editore, Firenze
Introduzione di Claudio Lolli
188 pagine, 9,50 euro

presentazione il 21 gennaio 2009, ore 17
Edison Bookstore, via Buontalenti 28
LIVORNO

Il primo romanzo di Giovanni Bogani esce qualche anno fa. Stampato in poche copie, va esaurito quasi subito. Da allora, "L." è diventato un piccolo fenomeno. Sette ristampe, due edizioni. In libreria, si vende ininterrottamente da dieci anni. Oggi esce, rieditato dalla nuova casa editrice Cult, in tutte le librerie d'Italia: a Roma, Milano, Firenze, Livorno, Lucca, Bologna, Napoli, Genova, Catania, Pescara. Un "long seller", ma non solo: ha anche innescato un meccanismo di identificazione. All'autore sono arrivate più di 1500 mail, in gran parte di lettrici. Molte di loro si identificano nella protagonista, Libera, una donna che ama la libertà più di ogni altra cosa: più dell'amore stesso.
«Mi commuovo! Lo sai che L. è in assoluto il "mio" libro... - tanto per leggerne una anonima - un po' sono pure gelosa, perché ci sarà sempre più gente che lo leggerà e sempre più gente che si innamorerà di L. ....e che si innamorerà di te!»
«Parlare d'amore. L'ultimo tabù è che sia un uomo a farlo e che racconti un amore disperato, ossessivo, in cui è la donna il sesso forte. Forse è questo che ha colpito un pubblico
– spiega Bogani -, che si è ritrovato, che si è riconosciuto: il coraggio del romanticismo più acceso».
La scrittura è limpida, brillante, mai banale. Non mancano geniali metafore. Libera è elegante, bellissima, sempre in fuga. La storia che lega Libera e Luca corre tra infiniti sussulti, deflagrazioni, terremoti e ritorni. Luca cerca Libera, lei la libertà. Ne nasce un thriller erotico straziante e moderno. «L'amore, il sesso, il bordo d'abisso: 'L.' racconta questa ossessione e la racconta bene, cioè ossessivamente», scrive nell'introduzione Claudio Lolli.