A+ A A-

Al 'Printemps théâtral' i trent'anni del teatro popolare valdostano

  • Scritto da Elena Meynet
Il trentennale del teatro popolare valdostano inizia i festeggiamenti con il "Printemps théâtral": da venerdì 13 marzo a venerdì 22 maggio, a cadenza settimanale, il teatro "Giacosa" di Aosta ospita le compagnie amatoriali che recitano in patois le pièce composte da autori popolari o dagli stessi attori: «nell'occasione di questo anniversario - spiega l'assessore regionale all'istruzione e cultura, Laurent Viérin, che sostiene l'iniziativa per un costo totale di 45mila euro ed è anch'egli autore di quindici brani teatrali - vogliamo procedere nell'ottica ormai nostra della restituzione alla comunità del patrimonio orale che le è proprio. Entro l'autunno raccoglieremo in un volume la storia delle compagnie di teatro popolare presenti e passate, nell'intento di mappare un repertorio immateriale e renderlo materiale tra le pagine di un libro. Sarebbe in programma anche la raccolta delle opere scritte in questi trent'anni, oltre alla realizzazione di un audiolibro». Il teatro popolare è molto sentito in Valle d'Aosta, tanto che diversi attori delle compagnie legate ai diversi comuni negli ultimi tempi hanno dato anche nuovi attori all'altra compagine teatrale più antica dello "Charaban": «quest'anno partecipano tutte le compagnie che aderiscono alla "Federachon di teatro populero" - spiega la presidente della "Fedachon", Luciana Casassa - e possiamo contare tre nuovi gruppi: "Le Digourdi'" di Charvensod, "Le Diabloteun" di Sarre e "Le Béguio'" di Valtournenche, quest'ultimo costituito da bambini. Ricordo la prima edizione del "Printemps", a maggio del 1980, quando per la prima volta dodici compagnie hanno potuto recitare al Palazzo regionale ad Aosta, mentre di solito si presentavano solo in occasione di sagre comunali, spesso senza nemmeno qualcosa che somigliasse ad un palcoscenico. Da allora questa rassegna di teatro popolare è il "rendez-vous" delle diverse compagnie e l'attività principale della "Federachon"».
Le rappresentazioni si svolgeranno di venerdì al teatro "Giacosa" di Aosta, fatta eccezione per quelle che cadrebbero in giorni festivi, anticipate a giovedì 30 aprile ed al 9 aprile, quest'ultima all'Auditorium di Pont-Saint-Martin anziché ad Aosta.
L'ingresso alle serate costa sette euro ma da quest'anno è gratuito per i ragazzi fino ai quattordici anni.