A+ A A-

[t] Assaggia Firenze, Prima biennale enogastronomica

  • Scritto da Enrico Zoi
La locandina dell'eventodal 10 al 24 novembre
FIRENZE

Promossa dalla Confesercenti di Firenze in collaborazione con Studio Umami e con il Contributo del Comune di Firenze, della Provincia di Firenze, della Camera di Commercio, la prima edizione della biennale enogastronomica fiorentina vedrà il susseguirsi di degustazioni, cene, convegni, corsi e festival.
«La nostra Biennale - spiega Uliano Ragionieri, presidente della Fiepet Confesercenti fiorentina, uno degli organizzatori - riprende un'iniziativa dell’enogastronomo Leo Codacci e punta a valorizzare un settore importante dell'offerta turistica fiorentina, l'enogastronomia. Per esempio proponendo agli oltre 80 ristoranti aderenti una lista con i piatti della tradizione fiorentina e toscana e chiedendo loro per tutta la durata della manifestazione di inserirne nel loro menu tre fra quelli che di solito non fanno: per non perdere le nostre radici e incentivare una riproposizione della tradizione gastronomica non banale né ripetitiva».
Leo Codacci, noto enogastronomo fiorentino, già nel 1976 ebbe la brillante intuizione di dar vita ad un evento per far conoscere e valorizzare le tradizioni culinarie locali. A distanza di oltre trent'anni si quell'esperienza rivive coinvolgendo operatori di settore, istituzioni e cittadini con un evento capace, non solo di celebrare la tradizione, ma anche di stimolare nuove iniziative in grado di dare maggiore impulso ad una realtà ed una cultura così importante come quella gastronomica fiorentina.
«Ci saranno varie iniziative - continua Ragionieri -. Un concorso sui dolci al Teatro Affratellamento; una mostra del cibo di strada, che fa parte della tradizione fiorentina e toscana, in piazza Ghiberti insieme a cibi di strada di altre regioni o nazioni; un'iniziativa alla scuola alberghiera per coinvolgere la struttura nei nostri obiettivi di riscoperta della tradizione; c'è l'attenzione al vino, il Chianti Rufina, un Chianti forse non noto come gli altri ma che merita davvero, e all'olio extravergine di oliva, con due cuochi chiamati a cimentarsi in diretta con un confronto fra gli oli toscani e non toscani; c’è una giornata fuori porta alla Fattoria Malenchini di Grassina; chiameremo anche un giovane cuoco fiorentino a organizzare un pranzo per gli assistiti della Caritas; poi ci sarà una degustazione di vino e una grande cena finale».

Il programma
lunedì 10 novembre: la “fiorentina”
martedì 11 novembre: in collaborazione con la Caritas di Firenze, pranzo speciale presso il Circolo la Rondinella realizzato con il ristorante “Il Santo Bevitore” e con il vino di Gli Agricoltori del Chianti Geografico in onore degli ospiti presenti
dal 13 al 16 novembre: in Largo Annigoni (Piazza Ghiberti) gli amanti del Cibo da Strada potranno godere delle prelibatezze tipiche fiorentine, come la trippa ed il lampredotto, e assaporare i prodotti caratteristici di altre regioni, come la piadina e gli arancini, oppure cibi da fuori Italia come il kebab
sabato 15 novembre: Anteprima del Chianti Rufina nella sede di villa Poggio Reale, saranno aperte le porte al pubblico dalle 16 alle 19 per far conoscere l'annata 2007 e la Riserva 2006 Chianti Rufina
venerdì 21 novembre: i bambini delle scuole medie formeranno la giuria, assieme a giornalisti ed esperti di settore, di un concorso davvero goloso, Il dolce della merenda – Concorso Gaia Gatteschi. Alle ore 19.30 presso il Ristorante Celestino di Firenze, La cena delle candele organizzata dall'Associazione Maitre Italiani dove tre maestri della ristorazione mostreranno ai clienti la finitura dei piatti con lampade professionali.
sabato 22 novembre: presso Villa Malenchini, dimora medicea di grande fascino, è protagonista l'olio extravergine di oliva. Assaggi di oli toscani, lezioni, degustazioni guidate e dimostrazioni di grandi chef alle prese con extravergini di qualità, daranno il via a Olio dal Vivo, Chef ed Extravergini, Frangitura 2008
domenica 23 novembre: una degustazione per 80 persone sarà offerta una selezione delle migliori riserve del Chianti Rufina, introdotte dai produttori stessi ed alla presenza del giornalista Leonardo Romanelli
lunedì 24 novembre: talk-show Firenze a tavola ieri e oggi, vivace dibattito sul tema dell'evoluzione della cultura gastronomica al quale parteciperanno personaggi di spicco della ristorazione locale oltre ad importanti firme dell'enogastronomia nazionale.

@il_trillo

per scrivere a iltrillo.eu invia una mail a info@iltrillo.eu o contattaci sui nostri profili "Twitter""Facebook".