A+ A A-

La montagna va ai disabili, al Forte di Bard (Aosta)

  • Scritto da Il Trillo
Dopo un’attenta fase di sperimentazione e grazie alla collaborazione avviata con i Centri Educativi Assistenziali (Cea) e la Direzione Politiche Sociali-Servizio Disabili dell’Assessorato regionale alla Sanità, l’Associazione Forte di Bard (Aosta) ha avviato l’estensione alle classi con alunni portatori di handicap, i contenuti del laboratorio didattico “La montagna tra colore e musica".

«Il percorso - illustra il Consigliere Delegato, Gabriele Accornero - è stato ideato con l’obiettivo di garantire ai bambini diversamente abili, inseriti in classi di normodotati, la fruizione del Museo delle Alpi e di favorire all’interno dei gruppi, un buon livello di integrazione attraverso l’approccio della multisensorialità ossia del lavoro su tutti i piani sensoriali del bambino finalizzato ad un coinvolgimento integrale della sua personalità e alla compensazione tra aree sensoriali eventualmente deficitarie e aree normofunzionanti». I primi a seguirne i contenuti sono stati, mercoledì 18 novembre, i piccoli della scuola dell’infanzia di Lillianes ed alcuni ospiti di Cea regionali.
«Il laboratorio
- prosegue Accornero - intende far scoprire la montagna ai bimbi facendo sperimentare loro la sensazione del colore, dell’aria e dei suoni realizzati da loro stessi con l’ausilio di diversi materiali e con l’intervento specifico di un musicoterapista. Dopo l’attività in aula, i bambini proseguono l’attività ludico-didattica all’interno del Museo delle Alpi, dove, attraverso vari momenti, scoprono la leggerezza del proprio corpo, le peculiarità della natura e della fauna alpina, in particolare dell’aquila».  

Il laboratorio è  accessibile ogni primo e terzo mercoledì di ogni mese, con l’intervento specializzato degli operatori dei Cea presenti sul territorio, al costo di 135 euro.

Informazioni e prenotazioni presso l’Associazione Forte di Bard, al numero 0125 833817.

@il_trillo

per scrivere a iltrillo.eu invia una mail a info@iltrillo.eu o contattaci sui nostri profili "Twitter""Facebook".