A+ A A-

Bagno a Ripoli (Firenze): le tensioni del '900 in mostra all'Oratorio di Santa Caterina

  • Scritto da Enrico Zoi

L’arte di Giacomo Balla, Felice Casorati, Giorgio De Chirico, Filippo De Pisis, Renato Guttuso, Giorgio Morandi, Ottone Rosai, Mario Sironi e Ardengo Soffici è protagonista della mostra Novecento. Tensioni e figura, nuovo grande allestimento espositivo dell’Oratorio di Santa Caterina delle Ruote, a Bagno a Ripoli (Firenze).

L'Oratorio, realizzato dalla famiglia degli Alberti, che aveva molte proprietà in questo angolo della campagna fiorentina, alla metà del '300, è splendidamente affrescato dai più illustri artisti del tempo (i ricchi committenti, giustamente, volevano il meglio sul mercato): l'esposizione, curata da Fabio Migliorati, sarà aperta dal 16 settembre al 28 ottobre 2012 e consentirà di ammirare 25 opere di grandi pittori figurativi italiani a confronto dinamico e cromatico con i capolavori del Maestro di Barberino, di Agnolo Gaddi e di Spinello Aretino. Un modo, forse non originalissimo ma sicuramente efficace, per promuovere sia la conoscenza di un gioiello dell'arte del passato sia alcune perle pittoriche della contemporaneità.
L'ambiente dell'Oratorio ha già ospitato e aggiunto valore in passato ad artisti quali Pietro Annigoni, Silvano Campeggi, Galileo Chini, Osvaldo Curandai, Giuseppe Piombanti, ai parati sacri del Filo degli Angeli, ai cappelli di paglia e alle fotografie di Eugenio 'Geo' Bruschi. Oggi, per un mese e mezzo, vi potremo ammirare, fra gli altri, il De Chirico del capolavoro Cavallo e cavaliere e dell'Addio dell'amico che parte all'amico che resta, il Balla, signore futurista della luce, di Luce nella luce, il Savinio di La famille, una Maternità di Sironi, un Paesaggio di Soffici, una Natura Morta di Morandi.
Democratico e promozionale il costo del biglietto, solo 5 euro: in certi cinema non ci si compra nemmeno il popcorn! E poi gli amanti dell'arte e del bello, usciti dalla mostra, si ritroveranno in un ambiente naturale armonico come la piccola valle del Rio Rimezzano, ricco di storia (qui è uno dei campi di internamento della seconda guerra mondiale, Villa La Selva) e di memoria sportiva, visto che, nella vicinissima Ponte a Ema, sono la casa natìa di Gino Bartali e il Museo del Ciclismo che conserva i cimeli del campione toscano. E Firenze è a non più di un quarto d'ora di distanza.

dal 16 settembre al 28 ottobre 2012
Oratorio di Santa Caterina delle Ruote, via del Carota, Ponte a Ema
BAGNO A RIPOLI (FI)

Novecento. Tensioni e figura
a cura di Fabio Migliorati

Orario di apertura: giovedì, sabato e domenica ore 10-18. Martedì, mercoledì e venerdì ore 14-18. Lunedì chiuso.
Biglietto: 5 euro
Informazioni: tel.05563.90.357

@il_trillo

per scrivere a iltrillo.eu invia una mail a info@iltrillo.eu o contattaci sui nostri profili "Twitter""Facebook".