A+ A A-

Firenze: a Palazzo Strozzi Picasso e la modernità spagnola

  • Scritto da Enrico Zoi
Il 'Ritratto di Dora Maar' di PicassoL'elegante e fiera location di Palazzo Strozzi, a Firenze, accoglie fino al 25 gennaio la mostra Picasso e la modernità spagnola, che offre alla visione circa 90 opere provenienti dalla collezione del Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofia di Madrid. Ne sono autori, oltre che il Maestro di Malaga, artisti assai noti (Joan Mirò, Salvador Dalì, Juan Gris, Julio Gonzalez e Antoni Tapies) e altri meno conosciuti nel nostro Paese (Maria Blanchard, Joaquin Torres-Garcia, Rafael Barradas, Josep de Togores, Maruja Mallo).
L'arco cronologico coperto è il mezzo secolo abbondante fra 1910 e 1963, epoca quanto mai viva, ricca e cruciale per le poetiche artistiche e culturali del '900. La mostra, curata da Eugenio Carmona, presenta capolavori come il Ritratto di Dora Maar, la Testa di cavallo e Il pittore e la modella di Picasso, Siurana, il sentiero di Miró e inoltre i disegni, le incisioni e i dipinti preparatori per Guernica, mai esposti in numero così alto fuori dai confini spagnoli.
L'esposizione affronta le grandi tematiche picassiane: l’arte che riflette sull’arte, il rapporto tra realtà e sopra-realtà e tra natura e cultura, l’impegno dell’artista nella tragedia storica, l’emergere del mostro dal volto umano sino alla metafora del desiderio erotico come fonte privilegiata di creazione e visione del mondo. La personalità di Picasso è, se ci è concesso il gioco di parole, analizzata in maniera analitica. Fin troppo analitica, ci verrebbe da dire e da scrivere. E lo scriviamo.
Perché? Semplicemente perché ciò che manca a questa meravigliosa galleria è la sintesi, quella compiutezza di messaggio che si è cercato di significare esibendo giustamente il nome e il brand Picasso, ma che non trova all'atto pratico una reale epifania, sommersa com'è dalla rete di rimandi interpretativi, sorta di intranet artistico dalla farraginosa navigazione.
La mostra, infatti, si manifesta con modalità analoghe a quelle con cui avanza alla vista e all'immaginario collettivo Il Quarto Stato di Giuseppe Pellizza da Volpedo, che ovviamente c'entra meno di niente con il pittore spagnolo, ma la cui citazione fuori luogo rende efficacemente l'idea del mare magnum che sale alla nostra attenzione durante la visita e nel quale oggettivamente dolce è naufragare, tanta e tale è la qualità delle opere. Un'affascinante maniera di morire, a contatto diretto con la bellezza, tuttavia blandamente utile ad assimilare, capire interamente, digerire la quantità di nozioni, nomi e titoli qui presentata.
Resta comunque la possibilità di isolare, in tale oceano, alcune delle infinite gocce che lo compongono. E qui l'emozione individuale può condurre in molti luoghi. Chi scrive si è entusiasmato (già alla sola idea di poterla vedere!) per la sezione Verso Guernica: il Mostro e la Tragedia, dove è narrata per immagini la genesi dell'assoluto masterpiece picassiano, e poi per l'Arlecchino di Dalì e per il Ritratto di Dora Maar, sempre del Maestro andaluso.
Per godere di Picasso e la modernità spagnola, bisogna dunque o lasciarsi andare nel flusso della marea montante e a poco a poco sparire, come lo Scott Carey del classico fantascientifico Tre millimetri al giorno di Richard Matheson o come il protagonista di Salirò di Daniele Silvestri, oppure isolare momenti e occasioni di poesia, tra oggettività artistica e gusto personale, dimenticando il rigore interpretativo e didattico, che definimmo 'cattedratico' ma che un po' rimpiangiamo, dell'esposizione dedicata a Pontormo e Rosso Fiorentino, sempre a Palazzo Strozzi, solo pochi mesi fa.

dal 20 settembre 2014 al 25 gennaio 2015
Palazzo Strozzi
FIRENZE


Picasso e la modernità spagnola

La mostra è promossa e organizzata da Fondazione Palazzo Strozzi e Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía di Madrid, con la collaborazione della Soprintendenza Psae e per il Polo Museale della città di Firenze, con il contributo di Comune di Firenze, Provincia di Firenze, Camera di Commercio di Firenze, Associazione Partners Palazzo Strozzi e Regione Toscana. Main sponsor Banca CR Firenze.
Informazioni

@il_trillo

per scrivere a iltrillo.eu invia una mail a info@iltrillo.eu o contattaci sui nostri profili "Twitter""Facebook".