A+ A A-

Kristian Cellini e Daniela Fusco insieme per l'Arca di Giada, primo musical con effetti 3D

  • Scritto da Enrico Zoi

L'Arca di Giada è il primo musical fantasy in 3D live, ispirato al libro L’Arca di Giada - La leggenda delle Terre incantate, scritto e illustrato da Daniela Fusco, autrice pure delle realizzazioni grafiche dello spettacolo. Il corpo di ballo è diretto dal coreografo Kristian Cellini. Tra i protagonisti abbiamo anche la grande voce di Piero Mazzocchetti e Leon Cino, il ballerino classico vincitore della terza edizione di Amici, ma sono più di trenta gli attori, cantanti, ballerini e acrobati che, diretti dal maestro Toni Verde che cura anche le musiche dell’opera, formano il cast.
La vicenda è una romantica storia medievale d'amore e magia, incentrata sulla conoscenza di se stessi. La novità assoluta è l'utilizzo nella messa in scena di proiezioni tridimensionali di ultima generazione che consentono agli attori di interagire con animazioni e personaggi virtuali.

L'autrice del libro, Daniela Fusco:
Il libro ruota intorno al tema della perenne, inarrestabile lotta tra  bene e male, la contrapposizione tra luce e ombra, bianco e nero, yin e yang. La storia ha preso forma poco a poco, come viaggio nell'immaginifico, e mi ha assorbita e conquistata. Il viaggio (nello spazio e in noi stessi) è un motivo che torna nel musical e che ho sviluppato con l’ausilio delle arti figurative, dalla pittura alla grafica computerizzata; Verde ha dato un contributo eccezionale con la narrazione musicale, in verità la molla che ha fatto scaturire l’ispirazione. Dell'Arca di Giada infatti sono nate prima musiche e canzoni di Toni, con i quadri che ad esse si sono ispirati. Da lì poco a poco ha preso corpo il progetto del musical che unisce più arti. La partenza è stata musicale e figurativa, quindi è venuto il libro come  romanzo fantasy multidisciplinare. La trasposizione dalla fantasia al fantasy è venuta naturale, consequenziale.

Com'è stato il suo lavoro grafico nello spettacolo?
È un musical fantasy, quindi completamente proiettato nella fantasia, nel virtuale. Ho immaginato un mondo meraviglioso e lontano e quelle visioni poi sono state concretizzate: sono nati quadri e animazioni 3D Live! C'è, con Toni e col cast, un grosso feeling che mi ha molto aiutato e ispirato.

Prossimi progetti?
In questa fase ogni energia è puntata nel musical. Per tutta la stagione lo spettacolo girerà in Italia. Poi decideremo il da farsi. Penso che prenderemo in considerazione di portarlo in tour all'estero, con la sorpresa di un megashow internazionale. Ecco, il progetto dopo l'Arca è l'Arca international!

Il coreografo Kristian Cellini:
La danza nell’Arca di Giada: ne abbiamo parlato a lungo Toni Verde ed io, caratterizzando il contributo del corpo di ballo. Ora i ballerini sono gli abitanti di un villaggio straordinario, ricco di umanità. Il corpo di ballo è eccezionale e con un primo ballerino come Leon... notevole. La danza trova qui un ruolo fondamentale di intrattenimento, coinvolgimento, tessitura della narrazione. Con le mie coreografie cercherò di mettere in risalto la coralità dell'azione. Il 3D rende tutto ancor più stimolante permettendo l'interazione tra reale e virtuale e arricchendo una scenografia di per sé già straordinariamente ricca.

Negli ultimi anni il musical è sempre più popolare e... metropolitano, andando ad occupare spesso piazze e luoghi aperti e spaziosi: perché tale fortuna e quanto conta la coreografia?
La danza è un elemento imprescindibile per la riuscita di un musical: le sue fondamenta, con il sound. Buone sonorità e buona danza sono un matrimonio perfetto. Nell'Arca di giada si è riusciti a raggiungere l'unione perfetta: è un musical che mi ha attratto da subito, un amore a prima vista, un progetto particolarissimo, dai diversi piani narrativi, reale e virtuale, opera e rock.

Prossimi progetti?
Molti, ma per il momento sono completamente concentrato sull'Arca di Giada: stiamo facendo le prove e trovando l'affiatamento in vista del tour con l'anteprima nazionale nel mio amato Abruzzo. La complessità dello spettacolo richiede la massima concentrazione: nessuna distrazione!

@il_trillo

per scrivere a iltrillodeldiavolo.it invia una mail a info@iltrillodeldiavolo.it o contattaci sui nostri profili "Twitter""Facebook".