A+ A A-

[r] Nile Rodgers & Chic: la disco music di Aosta Classica

  • Scritto da Maela Martorana

Il pubblico riunito al Teatro Splendor di Aosta ha apprezzato l'esibizione di Nile Rodgers & Chic nella serata di mercoledì 31 luglio, penultimo appuntamento della rassegna musicale Aosta Classica. Il Teatro, riempitosi soltanto verso gli ultimi minuti precedenti l'esibizione, ha saputo apprezzare l'artista soprattutto dal terzo brano in scaletta. E Everibody Dance, secondo singolo dell'album d'esordio degli Chic, a far trasalire i presenti rimembranti una hit degli anni Settanta dalla melodia allegra e testo nostalgico. A seguire Dance, Dance, Dance e I want your love, brani che rievocano un'era musicale, una moda e un sentire dissoltosi nella concretezza ma ancora vivo nella memoria.

Nile Rodgers cita Madonna, le Sisters Sledge e Diana Ross, memore delle collaborazioni avute in veste di chitarrista e produttore. Upside down e We are family sembrano colpire particolarmente il pubblico, coinvolto anche dall'assolo di Luci Martin che dimostra delle qualità vocali innate. Seguono Lady (Hear me tonight), brano portato alla luce dal duo Modjo e Like a virgin, uno dei brani più popolari di Madonna. Lost in Music delle Sister Sledge e Notorious dei Duran Duran si dimostrano sintomatici di come sia ampia la produzione di Nile Rodgers che ha segnato la storia della musica.
Padre di numerosi tormentoni estivi come Crying at the discoteque, portata al successo dagli Alcazar nel 2001, Nile Rodgers trasmette serenità e umiltà dopo la battaglia con la malattia che lo ha afflitto. Le ombre del Duca Bianco si muovono tra i ricordi dei presenti al suono di Let's Dance riscuotendo un apprezzamento sempre più tangibile. «Genius, the great one» si sente urlare dalla sala e successivamente il clima si fa più spensierato. Alcuni spettatori salgono sul palco per ballare sulle note di Good Times e sulla base di Get Lucky, recentemente prodotta per i francesi Daft Punk e presente nell'ultimo disco Random Access Memories.
Nile Rodgers si dimostra ben disposto verso il pubblico valdostano, onorato di assistere all'unica data italiana del tour del chitarrista, fermandosi a firmare gli autografi ed accontentando le numerose richieste di fotografie.

@il_trillo

per scrivere a iltrillo.eu invia una mail a info@iltrillo.eu o contattaci sui nostri profili "Twitter""Facebook".