A+ A A-

Uno di noi: la vita di Franco Barenghi in un libro fotografico

  • Scritto da Elena Meynet
Franco BarenghiE' una galleria fotografica e insieme l'album di una vita: Franco Barenghi si racconta e rivive nelle pagine di "Uno di noi", il libro a cura di Franco Cavalet Giorsa che ripercorre gli anni del calcio giocato fra Torino ed Aosta. Il ricordo si fa più accorato, ad un anno di distanza dalla scomparsa di Barenghi e pochi mesi dopo aver perso anche Livio Forma, che aveva provveduto a stilare l'introduzione. Attraverso le pagine si rivive la passione che portò il torinese sull'erba dello stadio Filadelfia: prima le tante scarpe da passeggio consumate, fra un gioco da ragazzi e un'avventura scolastica, poi le scarpette "vere" e i primi incontri di rilievo. Antonio Matarrese, Lennart "Nacka" Skoglund, Gino Rossetti, per citarne alcuni, e poi il periodo fascista, quando il padre Giovanni, da sempre impegnato nell'edilizia, salvò il figlio dalle reprimende balilla, pur di garantirgli l'allenamento del sabato. I momenti duri sono raccontati con la leggerezza di chi sa di avercela fatta, con il sorriso che si riserva agli amici del bar. Tra le pagine e le tante foto c'è spazio per fantasticare il bel romanzo di questo calciatore, allenatore, commissario tecnico, che dalle fila della Juventus accettò un contratto nell'Aosta che presto, dalla stagione 1950-51, lo portò anche a trovare l'amore della bella Franca ed a dare la gioia di un nipote, Giovanni, ai genitori provati dalla guerra ma sempre suoi sostenitori.
 
Il libro "Uno di noi - Memorie di Franco Barenghi", a cura di Franco Cavalet Giorsa, viene presentato lunedì 26 ottobre alle ore 18 nel salone Cral Cogne ad Aosta,  con la partecipazione di Carlo Gobbo e Alessandro Camera.

@il_trillo

per scrivere a iltrillodeldiavolo.it invia una mail a info@iltrillodeldiavolo.it o contattaci sui nostri profili "Twitter""Facebook".