A+ A A-

[r] Cantarkaicos: l'immaginario canavesano in compact disc

  • Scritto da Anna Paola Zavattaro

Mario Minestrone

Partire dall’immaginario, creare il personaggio e mettere in scena il patrimonio. Questa, in sintesi, è l’opera di Mauro Ginestrone, nata per raccontare la cultura del territorio canavesano. La tradizione, spiega Ginestrone, è stata la sua ispiratrice. Da qui l’idea di raccogliere musiche e canti canavesani, legarli tra loro attraverso storie e parole accompagnando la matrice popolare di strumenti antichi a quella più nobile degli strumenti classici.

E’ la storia di un vecchio che attende l’alba e alla mente riaffiorano pensieri della vita trascorsa: momenti di gioia e dolore sottolineati dalla musica.
Questo personaggio immaginario dopo diverse rappresentazioni in teatro è diventato un compact disc. Il suo nome è Cantarkaicos, cantare antico, come pensato dal suo ideatore o Cantar kaicos, cantar qualcosa, come tradotto il dialetto canavesano da Amerigo Vigliermo, ricercatore attento che ha dedicato la sua vita alla cultura canavesana, spesso dimenticata e troppo spesso sconosciuta. Quest’ultimo descrive il lavoro di Ginestrone come un percorso che unisce le cosiddette cultura “alta” e cultura “bassa”, creando semplicemente cultura.
Il compact disc racchiude 23 brani. L’orchestra è composta da musicisti del Teatro Regio di Torino e da musicisti professionisti di musica tradizionale i quali accompagnano due voci soliste anch’esse del Teatro Regio di Torino: Caterina Borruso e Mario Zinno. Il coro dell’Accademia Monteverdi è supportato da elementi del coro del Teatro Regio. Di particolare rilievo due nomi di spicco della televisione italiana come voci recitanti: Lina Bernardi e Camillo Milli. Da non dimenticare l’esordiente attrice Eleonora Binando. Regia di Mauro Ginestrone e direzione musicale di Claudio Fenoglio.
Il compact disc è disponibile nelle edicole del canavese.

@il_trillo

per scrivere a iltrillo.eu invia una mail a info@iltrillo.eu o contattaci sui nostri profili "Twitter""Facebook".