A+ A A-

2004: Le musiche degli Strauss danzano a quattro mani con Roberto Metro e Elvira Foti

  • Scritto da Il Trillo

4 agosto2004, ore 21
Festival internazionale di musica da camera
Biblioteca
ANTEY-SAINT-ANDRE' (AOSTA)

Celebri Valzer, Polke e Marce della famiglia Strauss
Trascrizioni per pianoforte a quattro mani di Roberto Metro

Roberto Metro, Elvira Foti, pianoforte a quattro mani


Elvira Foti e Roberto MetroPROGRAMMA
Johann Strauss jr: Kaiserwalzer op. 437
Leichtes Blut op. 319 (Sangue leggero)
Auf der Jagd op. 373 (A caccia)
Rosen aus dem Suden op. 388 (Rose del Sud)
Tritsch - Tratsch Polka op. 214
Frühlingsstimmen op. 410 (Voci di Primavera)
Eduard Strauss: Bahn frei! op. 45 (Binario libero!)
Johann jr. & Josef Strauss: Pizzicato - Polka
Johann Strauss jr: Wiener Blut op. 354 (Sangue viennese)
Banditen Galopp op. 378 (Galop dei Banditi)
Unter Donner und Blitz op. 324 (Sotto tuoni e fulmini)
An der schönen blauen Donau op. 314 (Sul bel Danubio blu)
Johann Strauss sr: Radetzky-Marsch op. 228

I passi veloci di valzer e polka, secondo la scuola viennese della famiglia Strauss, trasferiscono la loro danza sulla tastiera, dove Roberto Metro, a quattro mani con Elvira Foti, fa volteggiare temi resi celebri dal concerto di Capodanno nella capitale austriaca.
Johann Strauss figlio doveva in realtà diventare banchiere, ma ribellandosi alle decisioni del padre lo “sfidò” con una propria orchestra, in cui coinvolse anche i fratelli Eduard e Josef. Con l'unione della famiglia, i brani nati dal popolare desiderio di festa si sublimano in autentiche composizioni classiche: all'epoca delusero i ballerini viennesi, che disertarono gli imballabili “Sangue viennese” e “Sul bel Danubio blu”, e fu poi la Francia a ridare merito al talento compositivo degli Strauss.

Roberto Metro, nato a Messina, si è diplomato nel Conservatorio della sua città con il punteggio di 10/10, lode e menzione d’onore, sotto la guida della prof. Sonja Pahor. Ha vinto primi premi in concorsi pianistici nazionali ed internazionali e si è perfezionato con Maria Tipo ed Eliodoro Sollima, con cui ha anche studiato composizione. Svolge da parecchi anni un’intensa attività concertistica, avendo già al suo attivo circa 400 concerti in Russia, Germania, Austria, Polonia, Francia, Olanda, Ungheria, Spagna, Belgio, Finlandia, Svizzera, Grecia, Slovenia, Lussemburgo ed in tutte le più importanti città italiane.
Si è esibito, in qualità di solista, con importanti orchestre (fra le quali l’Orchestra d’Archi del Teatro alla Scala di Milano, l’Orchestra Sinfonica della Radiotelevisione slovena, l’Orchestra “Camerata Austriaca” di Linz, l’Orchestra Filarmonica di Stato di Oradea, la “Camerata Transsylvanica” di Budapest, l’Orchestra Sinfonica della Filarmonica Nazionale Bulgara di Pazardjik, l’Orchestra Romana Internazionale, etc.), e sotto la guida di illustri Direttori, come Anton Nanut, Urs Schneider, Juan Rodríguez Romero, Ovidiu Balan, Adrian Sunshine, Jaroslav Vodnansk_, Gabriele Ferro, Massimo Pradella e Piero Toso. Nel 1991 ha tenuto due concerti al Festival dei Due Mondi di Spoleto, essendo stato l’unico pianista italiano prescelto da Gian Carlo Menotti (insieme con altri 15 solisti di tutto il mondo), per il ciclo dei “Concerti di Mezzogiorno”.
Ha registrato per numerose emittenti radiotelevisive: RAI-TV (Italia), ORF (Austria), Magyar Rádió (Ungheria), RTV Slovenija (Slovenia), RTL (Lussemburgo).
Ha inciso, per conto dell’Istituto Discografico Italiano, un CD con tutti i Valzer di Chopin e per il Musikseminar di Monaco di Baviera un CD contenente sue trascrizioni per pianoforte a quattro mani di Valzer, Polke e Marce della Famiglia Strauss.
Elvira Foti, nata a Milazzo, ha intrapreso fin da giovanissima lo studio del pianoforte, dimostrando un grande talento musicale, tanto da esibirsi in pubblico già all’età di sette anni. Ha proseguito gli studi musicali (contemporaneamente a quelli classici), conseguendo brillantemente il diploma di pianoforte con il massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore presso il Conservatorio “A. Corelli” di Messina, sotto la guida del maestro Roberto Bianco.
Ha preso parte ad un corso internazionale di interpretazione musicale tenuto dal maestro Michele Marvulli all’Accademia Musicale Pescarese ed ha frequentato un corso di analisi e di interpretazione musicale sui concerti per strumento solista e orchestra tenuto dal maestro Eliodoro Sollima. In entrambe le occasioni è stata prescelta per il concerto finale.
Vincitrice di diversi premi in concorsi pianistici nazionali, svolge da parecchi anni un’intensa attività concertistica, invitata in tutta Italia ed all’estero (Germania, Austria, Belgio, Spagna, Lussemburgo) da importanti associazioni musicali; le sue esibizioni, da solista, in duo pianistico e con l’orchestra, hanno sempre riscosso lusinghieri consensi di pubblico e di critica.
Titolare di cattedra di Educazione musicale, svolge anche attività di musicologa e di critico musicale. Ha inciso per le case discografiche MMS Digital di Monaco di Baviera e Vermeer Digital.
Ingresso libero

@il_trillo

per scrivere a iltrillo.eu invia una mail a info@iltrillo.eu o contattaci sui nostri profili "Twitter""Facebook".