A+ A A-

Le sonate di Beethoven secondo Schiff

  • Scritto da IlTrillo

dal 13 febbraio, ore 21
Sala Santa Cecilia
Auditorium Parco della Musica
Viale de Coubertin
ROMA

András Schiff in tutto Beethoven: al via l'integrale delle Sonate per pianoforte

Il presente concerto é realizzato grazie al contributo della BNL.

Andràs Schiff András Schiff, pianista virtuoso, famoso per i suoi concerti monografici, torna a Santa Cecilia dopo il successo ottenuto a novembre in veste di direttore e solista ed ora inaugura una serie di otto appuntamenti dedicati alle sonate di Beethoven.
Il programma della prima serata prevede la Sonata n. 1 in la maggiore op. 2 n. 2, la Sonata n. 2 in do maggiore op. 2 n. 3, la Sonata n. 3 in fa minore op. 2 n. 1 e la Sonata n. 4 in mi bemolle maggiore op. 7.

Il concerto propone le prime sonate di Beethoven, che già rivelano un artista di eccezionale statura. Per la prima volta la Sonata viene articolata in 4 movimenti invece dei tradizionali 3, raggiungendo così per dimensioni e dignità il genere della Sinfonia. Questi brani portano la Sonata per pianoforte ad una grandiosità sconosciuta ai predecessori di Beethoven. Il concerto offre inoltre la possibilità di penetrare a fondo nel "laboratorio compositivo" beethoveniano, le Prime Sonate figurano tra le opere di vasto respiro scritte dal musicista, e mostrano all'ascoltatore le caratteristiche che renderanno lo stile "eroico" beethoveniano un modello insostituibile per tutti i musicisti dell'Ottocento.

Il pianista Andràs SchiffAndrás Schiff è nato a Budapest nel 1953, ha iniziato lo studio del pianoforte a 5 anni con Elisabeth Vadasz e ha continuato gli studi musicali all'Academy Ferenc Liszt con Pal Kadosa, Gyorgy Kurtag e Ferenc Rados e a Londra con George Malcolm. La sua carriera è legata principalmente a concerti tematici, famose sono la sua serie di concerti monografici dedicati a Bach, Haydn, Mozart, Beethoven, Schubert, Chopin, Schumann e Bartók. Ha suonato con le maggiori orchestre e i più grandi direttori. Nel 1999 ha creato una sua orchestra da camera la Cappella Andrea Barca. Ha vinto numerosi premi tra i quali il Premio Bartók nel 1991, il Claudio Arrau Memorial Medal della Società Robert Schumann di Düsseldorf nel 1994, il Kossuth Prize la più alta onoroficenza ungherese nel 1996 e il Leonie Sonnings Music Prize di Copenagen nel 1997.

informazioni e biglietti: tel. 06 80 820 58 - 06 80 242 350
www.santacecilia.it

@il_trillo

per scrivere a iltrillodeldiavolo.it invia una mail a info@iltrillodeldiavolo.it o contattaci sui nostri profili "Twitter""Facebook".