A+ A A-

André De la Roche e Christian Ginepro per "Courmayeur in danza"

  • Scritto da redazione

Si chiuderà sabato 9 luglio la sesta edizione di “Courmayeur in danza”, lo stage di danza che per tradizione si svolge a Courmayeur nel mese di luglio. E come ormai da tre anni, a dare il via ufficiale all’evento, è stata la Rassegna delle scuole di danza “Ai piedi del Monte Bianco” andata in scena sabato 2 luglio sera, sul palcoscenico del Palanoir di Cormayeur, e che ha visto come testimonial della serata il famoso ballerino di tecnica jazz, Andrè De la Roche, fin dalla prima edizione presente fra i docenti “ospiti” di “Courmayeur in danza” e Christian Ginepro, acclamato da pubblico e critica come il “maggior esponente della nuova via italiana del Musical”, oltre che attore di fiction.
A dare il saluto di benvenuto per l’Amministrazione Comunale di Courmayeur, Daniela Scalvino, Assessore alla Cultura. Anche quest’anno, infatti, lo stage, grazie alla regia di Daniela Tricerri, Direttrice della Freebody Danza di Vercelli e la collaborazione di Regione Valle d'Aosta, Comune di Courmayeur, Provincia di Vercelli e per la prima volta il Patrocinio della Regione Piemonte, propone un nuovo staff di prestigiosi docenti, ballerini e coreografi di fama internazionale e personaggi del mondo dello spettacolo. In particolare, questa volta la Rassegna ha ospitato due scuole: per la prima volta l’Etude di Aosta, diretta da Irma Mastroianni e nuovamente la scuola Aretè, diretta da Elisabetta Seratoni, che da quest’anno figura anche fra gli insegnanti “interni” dello stage. Special guest di ieri sera, il Liceo Coreutico Statale Paolo Candiani di Busto Arsizio che, legato all’Accademia Nazionale di danza di Roma, è uno dei cinque istituti superiori di questo tipo esistenti in Italia, che tra l’altro ieri ha potuto contare anche sulla presenza del Dirigente Scolastico Andrea Monteduro che si è detto già disponibile a collaborare per l’edizione 2012. In particolare, gli allievi della scuola valdostana si sono esibiti in un quadro più breve di danza classica dal titolo “Contadine in festa” e in uno di stile contemporaneo e teatro danza dal titolo “Libero Arbitrio”, brano quest’ultimo che, con le otto ballerine dal costume di colore bianco e nero, ha voluto offrire un’interpretazione delle diverse situazioni contraddistinte da bene e da male, con cui oggi si trovano a fare i conti le nuove generazioni. La scuola Etude di Aosta, che per la prima volta partecipa alla Rassegna di “Courmayeur in danza” ha 3 anni di vita ma può contare sulla lunga esperienza della Mastroianni; è un centro di formazione in collegamento con la Federazione Italiana Danza che al termine del percorso, con allievi dai 5 ai 13 anni, rilascia attestato riconosciuto a livello giuridico.
I ballerini della prima classe del Liceo Coreutico si sono invece cimentati, in un omaggio a Tchaikovsky e in particolare nella quarta suite tratta dal II atto “Le bambole” de “Lo schiaccianoci” con coreografia a cura di Santa Borriello, insegnante “ospite” dello stage, che fino a domani propone lezioni di danza classica e contemporanea secondo il metodo dei docenti dell’Accademia della Capitale. Infine, Aretè di Busto Arsizio ha presentato un estratto da Grease Il musical, interpretato dalle allieve del laboratorio di musical, con la coreografia di Paola Ciccarelli. In particolare, si è vista Cecilia Colombo nel ruolo di Sandy, la protagonista al femminile di Grease e Massimo Morosin, allievo del Liceo Coreutico Candiani, in quello di Danny. 

 Anche quest’anno le lezioni si tengono nel “Villaggio Courmayeur in danza”, presso l’edificio delle scuole medie (in viale Monte Bianco n. 40, adiacente al Palazzo del Municipio), tutti i giorni, fino al 9 luglio, dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 18.30. Per ogni stile sono previsti corsi per ogni livello – baby e principiante, intermedio e avanzato per allievi dai 7 anni in su – e il corpo docenti anche quest’anno è composto da insegnanti “Interni”, cioè presenti con lezioni per tutti i dieci giorni e da “Ospiti”, cioè ballerini e coreografi d’eccellenza. Tutti i giorni si possono seguire le lezioni di danza classica, jazz e pilates con gli insegnanti fissi. In particolare, si possono frequentare le lezioni di pilates con Daniela Tricerri, Direttrice Artistica di “Courmayeur in danza”, che ha conseguito la certificazione del Pilates Institute di Londra per il livello Base, Intermedio ed Avanzato con le specializzazioni in "Piccoli Attrezzi" e "Clienti Speciali" (anziani e donne in gravidanza); di danza classica con Elisabetta Seratoni - che ha conseguito il diploma per insegnanti di danza classica accademica presso il Centro Formazione Professionale Teatro alla Scala e socia A.I.D.A., cioè dell’Associazione Insegnanti Danza Accademica di Milano – e con Monica Cagnani, Direttrice della scuola di danza del teatro Oscar di Milano, per la quale ha anche ricevuto l’attestato di benemerenza civica “Ambrogino d’oro”, che dopo essere formata alla Scuola di ballo Teatro alla Scala sotto la guida di famosi maestri, ha approfondito studi di pedagogia e anatomia applicata alla danza. Infine per la tecnica jazz c’è Cristina Mazzucchelli, che oltre al diploma per insegnanti del Teatro alla Scala, ha conseguito anche quello presso la “Russian Ballet Society” e l’abilitazione all’insegnamento di danza classica, moderna, tap e ballroom al Dance Teachers Club di Boston e all’American Society. Inoltre, una novità di questa edizione, dedicata ai più piccoli, è l’introduzione delle lezioni di danze storiche, a cura di Elisabetta Seratoni e di danze folcloristiche piemontesi e valdostane, a cura di Marta Gorrettaz e Daniela Scalvino. Per la tecnica hip hop, il 7 e 8 luglio torna anche Antonio Baldes, ballerino e coreografo di numerose trasmissioni televisive tra cui, “Ti lascio una canzone”, “Miss Italia nel mondo”, “Io Canto”, “Saranno Famosi”, “I migliori anni”.
In particolare, per il segmento musical e per tutta la durata della kermesse fino a sabato 9 luglio, è ospite di “Courmayeur in danza” un altro grande artista, Christian Ginepro, arrivato in occasione della pausa dalle riprese della nuova fiction “Che Dio ci aiuti”, in cui recita insieme a Elena Sofia Ricci e che andrà in onda in autunno su Rai 1, dopo essere stato di recente anche ospite fisso della trasmissione “150” sempre in onda su Rai 1, in occasione dei 150 anni dell'Unita d'Italia. Inoltre, Ginepro è stato protagonista di Musical come "Cabaret" e "Il Giorno della Tartaruga" e regista e adattatore del Musical "Robin Hood", oltreché attore di fiction e film TV Rai e Mediaset come "Il Commissario Manara", "Bartali", "Piper" e "Crimini". 
L’evento si concluderà con il Gran Galà finale, in programma per la serata di sabato 9 luglio al PalaNoir, che però sarà un spettacolo di musical ideato appositamente per l’occasione con protagonisti tutti gli stagisti e con la partecipazione straordinaria di Christian Ginepro.  Durante la serata, come sempre, verranno anche assegnate le borse di studio per la prossima edizione di “Courmayeur in danza” agli allievi dello stage più meritevoli, selezionati dagli insegnanti durante le lezioni. 

Iscrizione: tel 339.8403062.

@il_trillo

per scrivere a iltrillodeldiavolo.it invia una mail a info@iltrillodeldiavolo.it o contattaci sui nostri profili "Twitter""Facebook".