Logo

A Torino, Patricia Apergi, Virginia García e Damián Muñoz per Interplay

Sono 23 le compagnie che da tutto il mondo partecipano a Torino alla quindicesima edizione di Interplay, festival diretto da Natalia Casorati e dedicato ai linguaggi della danza contemporanea. Molte anche le collaborazioni: con Torino Jazz Festival Fringe 2015, Torino incontra Berlino, Grand Studio di Bruxelles, MEF Museo Ettore Fico, Torino 2015 Capitale Europea dello Sport e Waiting for Prix Italia 2015, per un totale di oltre 70 artisti, 13 compagnie e danz’autori italiani e 10 internazionali. Le prime nazionali arrivano dalla Grecia, Patricia Apergi con Planites, e dall'Ungheria, Skin me di Dányi, Molnár, Vadas. Dal Canada arriva Virginie Brunelle con il dissacrante Complexe des genres, e poi Ambra Senatore con un'anteprima della nuova creazione, Daniele Albanese con uno dei suoi lavori di danza urbana di maggior successo e dal Nord Europa Arno Schuitemaker con una prima assoluta. Verrà dato spazio anche alle nuove generazioni nazionali che si stanno distinguendo nel panorama nazionale vincendo premi significativi e per l'originalità coreografica dei loro spettacoli come Cuenca/Lauro, Irene Russolilo, Francesco Marilungo, Francesca Foscarini, Annamaria Ajmone, Nicola Galli e ancora i torinesi Daniele Ninarello, Sara Marasso, Andrea Gallo Rosso e Federica Pozzo.


dal 23 maggio al 12 giugno 2015
Teatro Astra, Fonderie Limone, Murazzi del Po
TORINO

XV edizione di Interplay

Il programma:
sabato 30 maggio:
Workshop con Virginia García e Damián Muñoz in collaborazione con Belfiore Danza

sabato 23 maggio, ore 20 - Teatro Astra (Zero)
Work In Progress Estratto
Cuenca / Lauro
Abbiamo lasciato andare e ci siamo lasciati andare. Abbiamo continuato a girare in orbita, l'uno intorno all'altro, senza avere niente a cui tendere. Ci siamo ritrovati sottosopra, distanti e soli, ad un millimetro dalla terra, con il centro troppo alto e sempre meno peso. Completamente in ballo...

sabato 23 maggio, ore 21 - Teatro Astra
Planites
Patricia Apergi
L'ultima creazione di Aerites, una delle compagnie emergenti più interessanti del panorama internazionale, diretta dalla greca Patricia Apergi, trae ispirazione dal labirinto urbano [...] PLANITES sono persone di tutto il mondo. Viaggiano e portano con sé le proprie storie ed esperienze passate, al fine di adattarsi a uno stile di vita straniero senza perdere la propria identità.

lunedì 25 maggio, ore 20 - Teatro Astra
Strascichi
Irene Russolillo
Con questo solo, la poliedrica giovane artista pugliese si è aggiudicata il Premio Speciale Equilibrio 2014 e il Premio 19Masdanza come migliore interprete. Merito della sua dirompente energia e della sua danza sottile e nerboruta, fatta di accenti fulminanti e di un uso smodato e sporco del corpo...

lunedì 25 maggio, ore 21 - Teatro Astra
Complexe des Genres
Virginie Brunelle
Tre uomini e tre donne si confrontano, si fronteggiano, si intrecciano, si fondono e si scontrano alla disperata ricerca di un'identità. I corpi, flessuosi, sembrano a tratti compenetrarsi, a negare ogni differenza di genere preesistente [...] Virginie Brunelle prende in prestito le forme codificate della danza classica per rielabolarle in un nuovo linguaggio, fino a creare immagini inedite e di grande forza espressiva.

martedì 26 maggio, ore 20,30 - Fonderie Teatrali Limone
Skin Me
Dányi – Molnár – Vadas
Le scene tessute dalla danza e dalla musica dal vivo trasformano lo spazio, e gli interpreti sfrecciano sulla scena delle nostre vite, che assumono un nuovo significato ogni volta che ci si trasforma. Danza e musica si muovono sfrenati.

martedì 26 maggio, ore 21 - Fonderie Teatrali Limone
Mattoncini
Ambra Senatore
L'biettivo è scomporre e ricomporre coreograficamente il quotidiano e le relazioni tra persone comuni, per offrire i frammenti di un discorso sull'essere umano che si rivela a tratti surreale, toccando il tragico e il comico. [...] «A ben vedere questo caleidoscopio non è poi così lontano dalle nostre serate tra amici e parenti».

martedì 26 maggio, ore 21,30 - Fonderie Teatrali Limone
Siegfried
Francesco Marilungo
L'eroe solare, il fuoco, si unisce al suo opposto, l'acqua, la Luna. Il principe Siegfried aspira – inconsapevolmente – alla perfezione, alla completezza intesa come unione di contrari. Questo stato può essere ottenuto solo col sacrificio, con l'accettazione della propria parte oscura e complementare.

giovedì 28 maggio, ore 20,30 - Fonderie Teatrali Limone
Unleashed Short Version
Stephan Herwig
Unleashed significa liberato o lasciato senza guinzaglio. Slegato. [...] I corpi dei danzatori divengono corpi risonanti mentre proiettano quelle emozioni che giacciono dormienti in ognuno di noi, in cerca di libertà.

giovedì 28 maggio, ore 21 - Fonderie Teatrali Limone
Fleischlos
Zufit Simon
Un'autoanalisi del gesto in cui il corpo segue i movimenti consapevoli e inconsapevoli, le reazioni istintive questa volta di fronte all'occhio esterno del pubblico.

giovedì 28 maggio, ore 21,30 - Fonderie Teatrali Limone
Gut Gift
Yasmeen Godder e Francesca Foscarini
Il processo di sviscerare la propria parte animale è un modo per accedere ad un altro livello di consapevolezza? O si tratta piuttosto di un'esplorazione fisica che spera di creare un particolare effetto sul pubblico? In che modo lo sguardo del pubblico accresce, nutre, blocca o promuove le trasformazioni della performer? E come il corpo poetico della performer va ad incarnare alcuni stereotipi femminili, spaziando dall'ipersensibile, all'emozionalmente carico, al primitivo e viscerale?

venerdì 29 maggio, ore 18 - Murazzi del Po The Beach
The Space Between
Daniele Ninarello
In scena 10 giovani danzatori selezionati per il laboratorio permanente di danza contemporanea e ricerca a cura di Daniele Ninarello.
Delta 0 Daniele Ninarello ... incontro sinergico tra gli elementi gestuali e acustici [...] istante dopo istante come una sorpresa...
Equilibrio Residuo
Sara Marasso e Stefano Risso
L'incontro tra un musicista in movimento e una danzatrice che crea suoni, entrambi alla ricerca di uno spazio silenzioso da cui suoni e movimenti possano essere creati, uditi e visti... Incognito Lali Ayguadé Sistemi. Tutto riguarda i sistemi. Noi stessi siamo sistemi. Dietro il meraviglioso aspetto umano si cela l'universo nascosto delle macchine interconnesse. Il cervello umano, che pesa un chilo e duecento grammi è uno dei materiali più complessi che siano stati scoperti nell'universo. Siamo così: impariamo, automatizziamo e poi non c'è bisogno di pensare.
In A Landscape
Daniele Albanese
Come il vento atmosferico anche in questo caso ciò che agisce è invisibile; l'apparire, fisicamente e sonoramente, è il risultato di un passaggio in un paesaggio urbano.
Postskriptum
Physical Momentum Project
Piccoli frammenti sul tema dell'addio, uno sguardo, un bacio, uno sbaglio, un sogno, un timore, un pensiero felice. Piccole cose a cui spesso si tiene più di quanto si voglia ammettere e che in fondo sono ciò che ci rende umani. Esperienze che ci aiutano a spogliarci da abitudini e routine.

venerdì 29 maggio, ore 18 - Murazzi del Po The Beach e sabato 30 maggio, ore 20.30 - Fonderie Teatrali Limone
Delta Victor
La Intrusa
Delta Victor è l'incontro tra due personaggi in difficoltà che con buona volontà cercano di aiutarsi; che poi si concedano una tregua o che costruiscano un muro, dipenderà dal loro grado di impossibilità.

sabato 30 maggio, ore 21 - Fonderie Teatrali Limone
Tame Game
Moreno Solinas
Tame Game esplora la nostra congenita tendenza ad intrometterci negli affari degli altri. Tre danzatori dipingono un mondo sfrontato ed esuberante in cui testano i loro freni inibitori e riflettono sugli schemi performativi tradizionali.

sabato 30 maggio, ore 21.30 - Fonderie Teatrali Limone
Together_Till The End
Arno Schuitemaker
Un dialogo di battiti, movimenti intensi e luci pulsanti crea un turbinio di energie che diventano dense e si apre a movimenti in continua decelerazione.

sabato 30 maggio, ore 22 - Fonderie Teatrali Limone
Incontro di disorientamento sulla danza contemporanea
Fabio Acca e Alessandro Pontremoli
Avvicinare i ragazzi sia al linguaggio della danza contemporanea, sviluppando un occhio attento e critico rispetto a proposte a loro del tutto sconosciute, sia poi all'analisi dell'evento e alla sua comunicazione

venerdì 5 giugno, ore 21 - Spazio Performativo Mosaico Danza
Rushing Stillness
Marielle Morales
Un lavoro sulla percezione del tempo e il suo modificarsi in base all'età della vita che si sta attraversando che vedrà in scena 4 performer appartenenti a 2 diverse generazioni.

venerdì 12 giugno, ore 18 - MEF Museo Ettore Fico
O | Proiezione dell’architettura ossea
Nicola Galli
Superficie vertebrale, rettilineo, salita e discesa. Continua transizione tra due punti, arco di congiunzione. Pudico scricchiolio osseo, liquido sinoviale compresso.
Tiny estratto nº 1
Annamaria Ajmone
"Individuo e seleziono tracce di me, costruisco un percorso da attraversare. Il processo di metamorfosi interiore si confonde con quello esteriore, contamina lo spazio in un gioco di risonanza"
Sfioro
Federica Pozzo
"Proprio nel preciso istante in cui penso di aver raggiunto la piena consapevolezza di me, mi rendo conto che tutto è effimero ed entro in un vortice, laddove sono in balia degli eventi..."
I Meet You... If You Want
Andrea Gallo Rosso
Sulla scena due corpi schiena a schiena immersi in una doccia di luce: iniziando a muoversi, sviluppano un dialogo dove il non-contatto diventa una "presenza costante". Il lavoro esplora le tracce che lasciano tutte le storie importanti che incrociano la nostra vita e che ci portiamo dentro.
© 2003-2015 P.IVA 01058350073