A+ A A-

A Dublino, Bohème è vestita dai detenuti

  • Scritto da Il Trillo

Il Gaiety Theatre di Dublinodal 18 novembre 2006, ore 21
Gaiety Theatre
DUBLINO (Irlanda)


"La Bohème" va in scena con costumi realizzati da detenuti

La prima è sabato 18 novembre, ma già alla prima replica, il 20 novembre, La Bohème di Puccini allestita al Gaiety Theatre di Dublino avrà tra il pubblico la presenza della Presidente dell'Irlanda Mary Patricia McAleese.
La particolarità di questa esecuzione è che i costumi e le scene sono stati realizzati dai detenuti dei carceri di massima sicurezza di Maiano a Spoleto e di Mountjoy a Dublino.

La produzione dell’opera teatrale per il debutto a Dublino è affidata ad Opera Ireland. Il cast comprende il direttore d’orchestra Alexander Anissimov, la regista Porzia Addabbo, Fiorella Burato (Mimì), Andrea Giovannini (Rodolfo), Alessia Grimaldi (Musetta), Massimo Cavalletti (Marcello), Paolo Pecchioli (Colline), Steffen Kubach (Schaunard), Gerard O’Connor (Benoit e Alcindoro) e P.J.Hurley (Parpignol).
Il Progetto “La Bohème” è composto da due fasi: la prima, coordinata e sostenuta dall’Assessorato alle Attività culturali e sociali della Provincia di Perugia è iniziata a Spoleto nel 2004. Alcune decine di detenuti si sono impegnati nello studio dell’opera pucciniana e nella creazione dei bozzetti di scenografie e costumi.
Questa prima fase è stata documentata dal film della regista Porzia Addabbo dal titolo Bohème al carcere di Maiano che descrive il lavoro preliminare compiuto dai detenuti nell’ambito delle attività didattiche della sezione distaccata dell’Istituto d’Arte Leoncillo Leonardi di Spoleto all’interno del penitenziario; l’allestimento in scala ridotta delle scenografie; la produzione di alcuni costumi dei principali protagonisti, attraverso un dettagliato percorso anche conoscitivo all’opera, alla musica e al libretto.
La seconda fase è nata dalla collaborazione della Provincia di Perugia con il Dipartimento di Giustizia del Governo Irlandese, diventato partner istituzionale e cofinanziatore del progetto.
Da aprile scorso i detenuti dei carceri di Maiano e di Mountjoy hanno iniziato a realizzare le scenografie e la produzione dei costumi sotto la guida di Porzia Addabbo e dello scenografo Michele Zualdi per un allestimento reale della Bohème che si concretizza proprio con la Prima del 18 novembre a Dublino e nel 2007 a Spoleto.

Il Progetto “La Bohème” ha ricevuto il patrocinio del Segretariato Sociale della Rai che ha consentito la visione del film della Addabbo all’edizione 2006 del Prix Italia a Venezia.

@il_trillo

per scrivere a iltrillodeldiavolo.it invia una mail a info@iltrillodeldiavolo.it o contattaci sui nostri profili "Twitter""Facebook".