A+ A A-

Luca De Fusco dirige "Vestire gli ignudi" di Luigi Pirandello

  • Scritto da redazione

Debutta il primo marzo al Teatro Argentina di Roma lo spettacolo 'Vestire gli ignudi' di Luigi Pirandello, con la regia di Luca De Fusco. Una ragazza sfortunata, che ha vissuto amori sbagliati e vicende travagliate, si suicida, ma mentre agonizza compie un atto incredibile per una persona che sa di non avere un futuro: concede un'intervista in cui si rappresenta in modo molto diverso dalla realtà, creando una immagine di sé nobile ed edificante. La ragazza viene poi salvata dalla morte e, sopravvivendo, prova a essere non se stessa ma il personaggio che ha raccontato di essere. Purtroppo la finta Ersilia, questo il suo nome, che tutti avrebbero rispettato se fosse morta, non regge il peso della realtà e per vedersi restituire l'onore perduto, è costretta a suicidarsi davvero, questa volta con successo.
L'idea di De Fusco è stata quella di raccontare 'Vestire gli ignudi' come un "reality show". Un'idea semplice che trova la sua chiave di lettura nelle scenografie affidate a Fabrizio Plessi.
Protagonista di questa particolare messa in scena di 'Vestire gli ignudi' è Gaia Aprea, una giovane attrice che - dopo personaggi goldoniani, classici ed elisabettiani - ha affrontato il suo personaggio più impegnativo incarnando la figura di Ersilia, creata da Pirandello pensando a Eleonora Duse. Insieme all'attrice sul palcoscenico anche Anita Bartolucci, Alberto Fasoli, Giovanna Mangiu, Aldo Ottobrino, Paolo Serra e Enzo Turrin.
[fonte: TMNews]

@il_trillo

per scrivere a iltrillo.eu invia una mail a info@iltrillo.eu o contattaci sui nostri profili "Twitter""Facebook".