A+ A A-

[r] Ultimo Carico, di Giuseppe Ferlito

  • Scritto da Enrico Zoi

Ultimo Carico, un altro grande film frutto della creatività siculo-fiorentina di Giuseppe Ferlito e della sua Scuola di Cinema Immagina, una sorta di Hollywood sulle rive dell'Arno che ogni anno fa vivere ai propri allievi l’esperienza e l’emozione di un autentico set cinematografico, con la realizzazione di lungometraggi che coinvolgono gli studenti nel cast sia tecnico sia artistico.

Ultimo Carico, oltre che il titolo del film presentato all'Odeon di Firenze, è il nome proprio del protagonista (il bravissimo Giorgio De Giorgi), un nonno di 80 anni, vedovo, con una famiglia numerosa e vociante (su tutti, il figlio, interpretato da Fabio Baronti). In una domenica di particolare caos, nel giorno del suo compleanno, con una scusa trova la via della fuga: senza documenti, senza cellulare, senza soldi. Da Chi l'ha visto.
Iniziano le ricerche dell'anziano, il quale, tra varie divertite peripezie, ha a che fare con il furto di una Ferrari rossa fiammante, con una banda di malviventi, con i carabinieri, con una ragazzina che ne apprezza la dolcezza, con una giovane madre che da lui fugge terrorizzata e con molte altre storie, poetiche e rocambolesche. La movimentata vicenda cronachistica lo condurrà per certi aspetti ai confini di quella tumultuosa realtà: ritornerà alla sua infantile passione per l'equilibrismo, vedrà a più riprese una splendida Firenze panoramicamente bagnata dal mare e guarderà dentro se stesso. Ma soprattutto Ultimo cambierà la vita di tutte le persone che incontrerà e trasformerà la sua.
Dichiaratamente scaturito a suo modo dal Christopher McCandless (Alexander Supertramp) di Into the Wild (Sean Penn, 2007), l'attempato protagonista del film di Ferlito viaggia sulla scia di Chance, il giardiniere di Oltre il giardino (Hal Ashby, 1979), e, al femminile, della Natalie Ravenna di Non torno a casa stasera (Francis Ford Coppola, 1969). E il suo film non è secondo a nessuno quanto a forza interpretativa, profondità di contenuti, immaginazione cinematografica, ritmo e tecnica: scorci di cielo aperto e illuminato si alternano, lo abbiamo detto, a una Firenze mai vista e a un uso incisivo e sapiente dell'inquadratura e del montaggio.
Ultimo Carico saluta pubblico e mondo in equilibrio su un filo sospeso tra terra e cielo, il suo ultimo prezioso tentativo di stupire. Certo, lui, in prossimità del vero confine della realtà, ha tutto più chiaro che qui...

Ultimo Carico, di Giuseppe Ferlito
con Giorgio De Giorgi, Fabio Baronti, Donata Inghirami, Costanza Innocenti, Nicolò Cifelli, Ana Maria Filip, Maria Balymova, Anastasia Balymova, Christine Uhebe, Verdiana Bertini, Giancarlo Pani, Erik Tonelli, Walter Nestola, Salvatore Pulzella, Daniele Di Stefano, Piero De Poi, Irene Vannelli, Vitor Deda, Marcello Lazzerini.
Italia, 2010/2011.
Informazioni

.

@il_trillo

per scrivere a iltrillo.eu invia una mail a info@iltrillo.eu o contattaci sui nostri profili "Twitter""Facebook".

Sign In or Create Account