Frigo da viaggio, guida alla scelta

Il frigo da viaggio è uno strumento indispensabile per tutti coloro che, viaggiando spesso e percorrendo lunghi tragitti, hanno bisogno di mantenere cibi, bevande o medicine deperibili in un ambiente confortevole e fresco.

Esistono diversi tipi di frigoriferi portatili ma una delle loro caratteristiche indispensabili è la dimensione. Un frigo compatto che possa entrare agevolmente in un’auto senza ingombrare, è un frigo piccolissimo ma efficiente. Essendo un elettrodomestico molto utilizzato esistono diverse tipologie di frigo da viaggio, tutte però hanno delle caratteristiche comuni di cui bisogna sempre tener conto se si vuole acquistare un prodotto di qualità che si adatti alle esigenze d’uso.

Le caratteristiche di cui tener conto possono essere le dimensioni, la capacità di raffreddamento, il voltaggio con inclusa la protezione per la batteria dell’auto o del camion, la capacità di apertura e il rumore.

Come scegliere un frigo da viaggio

Una guida approfondita alla scelta del frigo piccolissimo è sicuramente quella di come-scegliere.it, da questa abbiamo preso spunto per stilare le caratteristiche fondamentali del frigo da viaggio.Questo strumento indispensabile per autisti e camionisti, per pendolari o viaggiatori, ed è un elettrodomestico che va scelto con cura perché la spesa ricambia la praticità e il vantaggio dell’acquisto.

Dimensioni

Un frigo da viaggio deve essere principalmente un frigo piccolissimo e compatto capace di entrare nel portabagagli o sul sedile posteriore dell’auto o che sia utilizzabile all’interno del proprio camion senza ingombrare troppo. È per questo che valutare le sue dimensioni è importante per non ritrovarsi poi ad avere uno strumento che non sia funzionale all’ampiezza dell’abitacolo. Le tipologie migliori di frigo da viaggio hanno una capienza che varia dai 14 ai 26 litri e non dovrebbero pesare da vuoti mai oltre i 10 kg. Le dimensioni infatti influenzano anche la trasportabilità di un frigo da viaggio perché è indispensabile permettere a chi lo utilizza di spostare l’elettrodomestico facilmente.

Capacità di raffreddamento

La capacità di raffreddamento in un frigorifero è davvero importante, ne determina essenzialmente l’utilizzo. È per questo che i frigoriferi efficienti, anche compatti e da viaggio, riescono a scendere a -20° per mantenere una temperatura in grado di preservare ciò che è conservato al loro interno. All’interno della capacità di raffreddamento vi è anche un’importantissima specifica di cui tener conto ed è la capacità del frigo di mantenere in fresco bevande, cibi e medicine anche con una temperatura esterna afosa. Pe questo i migliori frigoriferi funzionano in maniera ottimale anche in ambienti con temperature esterne elevate. È bene comunque ricordare che essendo frigoriferi molto piccoli il loro spazio interno è ridotto e che riempirli troppo non permetterà all’aria fredda di circolare e quindi di mantenere la temperatura ottimale di ciò che vi è all’interno.

Voltaggio

Un buon voltaggio permette al frigo di mantenersi freddo e soprattutto ridurrà il tempo di raffreddamento. I frigo da viaggio di solito hanno un’alimentazione che può inserirsi all’interno dell’accendisigari della macchina permettendo di raggiungere un voltaggio che spesso si può aggirare tra i 12 e i 45 watt. L’importante è fare una scelta in base alle dimensioni e alla necessità di raffreddamento; un’altra caratteristica importante che deve possedere il vostro futuro acquisto è una protezione per la batteria dell’auto o del camion e che permetta quindi di non consumare corrente quando non ve ne è bisogno, ovvero quando la temperatura adeguata è stata raggiunta e il frigo diventa passivo.

Apertura

I frigoriferi da viaggio hanno generalmente due tipi di apertura: esistono quelli che possiedono uno sportello con apertura laterale che risulta comodo quando si staziona in un luogo, e quelli con un coperchio apribile dal lato superiore; questa metodica di apertura è di solito quella maggiormente preferita poiché consente una maggiore praticità anche all’interno di spazi ristretti, mentre si guida o si hanno altri tipi di ingombro come casse o valigie.

Rumore

Questa caratteristica può sembrare secondaria ma non lo è assolutamente. Un frigo da viaggio infatti impiega diverso tempo per raggiungere i giusti gradi interni e il suo motore riparte ogni qual volta vi è bisogno di riportarla alla soglia stabilita, questo vuol dire che all’interno di uno spazio ristretto si potrebbe avvertire ogni singola volta che si accende o è in funzione. Bisogna quindi fare estrema attenzione che sia davvero silenzioso. Un frigo silenzioso ed efficiente adatto a un viaggio, non deve assolutamente superare i 40 Decibel.