Prezzatrici, come sceglierle e quanto costano

Come scegliere le prezzatrici

In commercio sono disponibili moltissimi tipologie di prezzatrici, come illustra nel dettaglio il sito https://www.armaringross.com nelle sue diverse pagine.
I modelli tra cui è possibile optare si distinguono fra quelli manuali o elettrici ma sono disponibili anche quelli da banco ad alto volume di stampa e quelli dotati di bilancia incorporata per essere utilizzata nella vendita di articoli sfusi.
Per capire quale tipologia di prezzatrici fa più al proprio caso è necessario in primis conoscere il tipo che di merce che si vende e poi il volume esatto di etichette che ogni giorno dovranno essere stampate.
Per questo, nel caso in cui si possiede una piccola attività commerciale come un alimentari o un negozio in cui il volume di merce è piuttosto ridotto, è possibile optare per una prezzatrice manuale. Tale strumento sarà in grado di soddisfare pienamente le singolo esigenze e per acquistarlo non occorrerà investire una grande somma di denaro.
Al contrario la prezzatrice elettronica, viene maggiormente richiesta da tutti coloro che devono realizzare delle etichette personalizzate e professionali. Con questa soluzione si contribuirà non soltanto a dare un aspetto migliore alle etichette apposte nei prodotti ma si potrà anche rendere unico ogni cartellino.
Naturalmente è chiaro che tale dispositivo presenta un costo più elevato rispetto al modello precedente.
In un negozio in cui si sono molti articoli presenti che hanno bisogno giornalmente di vedere apposte le etichette in quanto vi è un continuo ciclo delle merci, occorrerà puntare su una prezzatrice professionale da scrivania. Questo modello richiede un collegamento al computer, dispositivo nel quale sarà presente una banca dati dei vari articolari presenti nel magazzino, per facilitare la stampa dei cartellini.
Nell’ultimo caso infine ovvero quello relativo alla vendita di articoli sfusi, l’ideale è l’acquisto di una prezzatrice con bilancia perché al suo interno sarà possibile disporre la merce da prezzare.

Quanto costano le prezzatrici

Le prezzatrici non presentano tutte un costo univoco ma il prezzo varia a seconda delle singole caratteristiche tecniche, dalle dimensioni e dalla
performance.
Nel caso delle prezzatrici manuali i prezzi possono partire dai dieci euro fino ad arrivare a 100 euro. Ad incidere molto in tale circostanza è la qualità della fattura e le dimensioni dell’etichetta che verrà stampata.
Gli strumenti che consentono di scrivere più righe, necessari non soltanto per indicare il costo ma anche il codice di un determinato prodotto in un unico cartellino, sono quindi notevolmente più costosi rispetto agli altri.
L’ammontare monetario di una prezzatrice elettrica invece è superiore rispetto al precedente modello e nella maggior parte dei casi il prezzo base si aggira intorno ai cento euro.
Diverso è il discorso per le prezzatrici da scrivania in quanto l’importo può variare da un minimo di 60 euro fino a 250 euro. E’ chiaro che tale dispositivo ha un costo maggiore perché riesce a far risparmiare moltissimo tempo grazie al suo collegamento diretto alla banca dati nel computer.
Il dispositivo con un costo ancora più elevato è però quello delle prezzatrici integrate con bilancia. Si tratta nello specifico di un apposito strumento, messo a disposizione dei clienti nella maggior parte dei supermercati e che viene adoperato per pesare la verdura e la frutta. Una volta appoggiato il prodotto ed inserito il relativo codice infatti la prezzatrice in questione permette di identificare il peso e il suo relativo prezzo.
Grazie alla loro innovativa e particolare funzione, le prezzatrici dotate di bilancia, hanno contribuito ad alleviare sensibilmente non soltanto il lavoro nei supermercati ma anche in altri settori.
Questa tipologia è inoltre molto diffusa nei vari negozi di bricolage e fai da te e vengono spesso usate dai clienti per pesare tutti i prodotti venduti sfusi.
E’ chiaro così infine che per ogni articolo che si vende e che ha bisogno del suo relativo prezzo, in commercio sono disponibili moltissime varietà di prezzatrici in grado di velocizzare ed agevolare il lavoro.