Viaggiare sicuri in Marocco: consigli per una vacanza perfetta

Viaggiare sicuri in Marocco

Il Marocco è un Paese magnifico, ma prima di raggiungerlo è bene prendere le dovute misure di sicurezza, grazie alle quali il viaggio diventerà piacevole.
Bisogna infatti tenere conto che si tratta di una realtà in cui gli usi, i costumi e la lingua sono completamente diversi da quelli europei, a partire dall’abbigliamento.
Esso infatti, se eccessivamente succinto, potrebbe mettere a disagio le moltissime persone che professano la religione mussulmana.

Viaggiare sicuri Marocco: cosa fare prima di partire

La sicurezza per un viaggio in Marocco comincia prima della partenza, per esempio stipulando un’assicurazione di viaggio, la quale supporterà in caso di incidenti, contrattempi e malori improvvisi.
Un altro passo importante è la prenotazione dell’alloggio da casa, in modo da poterne verificare l’affidabilità mediante la lettura delle recensioni pubblicate da altri utenti.

Cambio euro/dirham

Dato che la valuta del Marocco è il dirham, si consiglia di cambiare quantità di denaro sufficiente per pagare taxi, cene e via discorrendo.
Certo, è possibile utilizzare anche gli sportelli di prelievo bancomat, ma avere a disposizione i contanti è sempre meglio, in quanto riduce la possibilità che la carta venga trattenuta dal dispositivo in caso di malfunzionamento.
Inoltre i pagamenti tramite carta di credito non sono sempre ben visti dai commercianti locali, in quanto comportano il pagamento di una commissione.

Viaggiare sicuri Marocco: utilizzo dell’auto

Se si desidera utilizzare l’auto in Marocco, si sconsiglia di addentrarsi nei centri urbani, dove è davvero facile perdere la pazienza, poiché sono presenti numerosi mezzi di trasporto capaci di rallentare notevolmente il viaggio, basti pensare ai carretti trainati dagli asini, ai motorini e via discorrendo.
Inoltre il codice stradale non viene quasi mai rispettato.
Per quanto riguarda invece il noleggio dell’auto, chiedere sempre se esiste del personale della compagnia pronto a riprenderla quando arriva il momento di restituirla.
Non bisogna poi dimenticare la costante presenza della polizia sulle strade, la quale organizza frequenti posti di blocco ed è sempre pronta a multare i conducenti in caso di trasgressione.
Quando le forze dell’ordine invitano a fermarsi, bisogna rispettare l’ordine e attere il loro permesso per proseguire.

Moschee e luoghi sacri

Dato che la maggior parte della popolazione marocchina professa la religione mussulmana, si consiglia di indossare un abbigliamento adeguato, evitando dunque minigonne, scollature o abiti particolarmente succinti.
Tale atteggiamento, oltre ad arrecare disagio agli abitanti, potrebbe creare non pochi problemi con le autorità.
Se si desidera visitare una moschea, è bene ricordare che l’ingresso deve avvenire senza scarpe.
In alternativa è possibile indossare degli appositi sopra scarpe usa e getta, i quali vengono solitamente forniti all’ingresso del luogo sacro.

Passeggiare in sicurezza

Immergersi nella realtà cittadina come mercati e bazar è un’esperienza bellissima, ma si raccomanda la massima prudenza, in quanto i borseggiatori sono sempre in agguato.
A tal proposito, è buona idea nascondere denaro e documenti in un marsupio da tenere sotto i vestiti.